Spring Time

16:26 Roberta Esposito 0 Comments

buzzoole code






#Spring #TrendyNews #Flower #Chairs

La primavera è arrivata e con lei le vibrazioni positive. 
Da sempre la natura ha ispirato artisti, poeti, pittori e designer che sono riusciti a creare splendide, delicate e fragili opere d’arte, ma, l’ispirazione più grande, la si ha quando la natura rinasce, sboccia e porta alla luce gemme e germogli.
Così, alcuni designer, grazie alla propria capacità di rileggere il mondo attraverso la poesia e l’armonia, hanno reinterpretato in modo straordinario i fiori, simbolo di rinascita, di primavera, facendoli diventare semplici oggetti d’arredo pronti a stupire con effetti sorprendenti.

Bloom Chair by Kenneth Cobonpue
Ispirata ad un delicato fiore, Bloom è composta da leggeri petali che si irradiano dal centro della seduta. Si tratta di una poltrona la cui copertura in microfibra è realizzata a mano ed è cucita sopra la struttura in resina. È pensata per essere bella ed affascinante, confortevole per la sua inclinazione, ma anche, e soprattutto, solida, ed è per questo che ha una base in acciaio. 
È disponibile in diversi colori, dal verde muschio al verde lime, dal giallo, passando per il rosso, fino al nero.



Bouquet Chair by Yoshioka Tokujin
La seduta chiamata Bouquet, parte della collezione Moroso, sostenuta da un gambo sottile in metallo cromato, sboccia grazie a dei quadrati di tessuto dai colori vibranti e delicati, cuciti a mano uno per uno, con grande cura, a copertura completa della struttura interna.
I petali della sedia, che consentono all'utente di sentirsi abbracciato quando seduto, sono stati progettati per tornare alla loro forma originale una volta che ci si alza.
Il designer Yoshioka spiega che la poltrona rende felici le persone che siedono su di essa, proprio come fa un mazzo di fiori quando lo si riceve.

Rose Chair by Masanori Umeda
Così come suggerisce il suo nome, la poltrona, prodotta da Edra, ha la forma di una rosa elegante e preziosa. 
I petali sono costituiti da cuscini imbottiti in poliuretano espanso e ovatta sintetica, e sono rivestiti in velluto proprio per evocare la sensazione tattile dei petali di una rosa.
Il telaio della sedia ha uno scheletro in metallo, con piccole parti in legno sagomato, e le gambe sono in alluminio spazzolato, lucidato e verniciato con un rivestimento di finitura trasparente.



Getsuen Chair by Masanori Umeda
La seduta, anch'essa progettata da Masanori Umeda per Etra, dalla forma accogliente che richiama un giglio, nasconde una solida struttura in acciaio ed è imbottita in schiuma di poliuretano rivestita da velluto.
Ha le gambe anteriori di metallo, e delle ruote posteriori di colore verde come lo stelo di un fiore, che permettono di spostare facilmente la poltrona da un ambiente all’altro. 



Roberta Esposito



Altri articoli che potrebbero interessarti

0 commenti: