I due volti della Biennale 2018

10:58 valentina solano 0 Comments


#Archinews
La notizia della nomina delle protagoniste indiscusse della prossima Biennale di Venezia ormai spopola in rete. Ma chi sono questi due volti dell'architettura a cui verrà affidata la curatela della 16esima Mostra Internazionale di Architettura del 2018?
Yvonne Farrel è nata nel 1951 a Tullamore nel cuore dell'Irlanda mentre Shelly Mc Namara nel 1952 a Lisdoonvarna, una cittadina sulla costa atlantica irlandese.
Le due donne architetto, entrambe laureate all’University College di Dublino, dove insegnano dal 1976, hanno un percorso professionale ed accademico comune. Hanno assistito Kenzo Tange ad Harvard e Louis Kahn alla Yale University, oltre ad  essere state visiting professor a Losanna e Mendrisio. Nel 1978 hanno fondato Grafton Architects, studio professionale famoso per numerosi concorsi internazionali ed in particolare per gli edifici scolastici per il Trinity College e per l’University College a Dublino, per l’Università di Limerick. Sempre a Dublino, hanno progettato edifici per il Governo e hanno partecipato al progetto di riqualificazione del quartiere Temple Bar. Nel 2002 hanno vinto il concorso per l’estensione della Università Bocconi a Milano che è stata inaugurata nel 2008, ricevendo numerosi premi e riconoscimenti internazionali.
I loro progetti sono stati selezionati e/o premiati in varie occasioni tra le quali la Biennale di Venezia, il Premio Mies van der Rohe dell’Unione Europea oltre ad essere esposti alla Galleria Dessa di Lubiana, alla Triennale di Lisbona, ecc.
“La Mostra di Alejandro Aravena ha offerto ai visitatori un esame critico dell’evoluzione dell’architettura nel mondo e ha sottolineato l’importanza che una qualificata domanda da parte dei singoli e delle comunità incontri un’altrettanto efficace risposta, confermando così il fatto che l’architettura fa parte degli strumenti della società civile per organizzare lo spazio in cui vive e opera.
Su questa linea Yvonne Farrell e Shelley McNamara riprenderanno lo stesso tema da un altro punto di vista volgendo attenzione alla qualità dello spazio pubblico e privato, dello spazio urbano, del territorio e del paesaggio quali riferimenti principali e finalità della stessa architettura. Le curatrici, note per la raffinatezza del loro lavoro, sono conosciute anche per una intensa attività pedagogica e per la loro capacità di coinvolgere e appassionare le nuove generazioni” dichiara il Presidente Paolo Baratta.
Non ci resta che aspettare l’apertura della 16. Mostra Internazionale di Architettura, prevista per sabato 26 maggio 2018.



Yvonne Farrell e Shelley McNamara

Shelley McNamara

Yvonne Farrel

Università Luigi Bocconi


Architecture as New Geography at Venice Biennale 2012



Per maggiori info
http://www.graftonarchitects.ie/
http://www.labiennale.org/it/Home.html



Valentina Solano




Altri articoli che potrebbero interessarti

0 commenti: